Ricerca nel sito web

Puoi pagare per il supporto esteso di Windows 10, ma dovresti?


Sebbene Windows 10 non durerà per sempre, puoi mantenerlo supportato con un abbonamento annuale. La domanda è: dovresti?

Punti chiave

  • Microsoft offrirà un piano di aggiornamenti di sicurezza estesi a pagamento per gli utenti di Windows 10 per continuare a ricevere aggiornamenti di sicurezza critici fino al 2028.
  • Il piano include solo correzioni per gravi exploit e falle di sicurezza, non nuove funzionalità o modifiche alle prestazioni.
  • Considera la possibilità di pagare il piano se fai affidamento su Windows 10 per app specifiche o se il tuo hardware attuale non supporta Windows 11, ma preparati a saltare la spedizione prima che il supporto finisca.

Con una mossa a sorpresa, Microsoft consentirà agli utenti di Windows 10 di continuare a ricevere aggiornamenti per i propri sistemi. Il problema è che devi pagare per continuare a ricevere supporto, ma vale la pena farlo? Esploriamo perché dovresti o non dovresti pagare per continuare a ricevere gli aggiornamenti di Windows 10.

Che cos'è il piano a pagamento di fine supporto di Microsoft Windows 10?

Le persone si aspettano che gli sviluppatori mantengano aggiornate le app, il che è ancora più vero per i sistemi operativi. Ciò significa fornire al sistema aggiornamenti di sicurezza, funzionalità e modifiche alle prestazioni per mantenerlo sicuro e funzionare in modo ottimale.

Sfortunatamente, prima o poi le aziende dovranno tagliare il supporto. Se non lo facessero, dovrebbero supportare i prodotti rilasciati decenni fa. Per evitare che l'azienda spenda molto tempo e denaro su dispositivi e sistemi antiquati, assegna ai propri prodotti una data di "fine vita", dopo la quale il supporto verrà tagliato.

Windows 10 non fa eccezione: Microsoft ne taglierà il supporto il 14 ottobre 2025. Tuttavia, con una nuova mossa, Microsoft ha annunciato nelle sue Domande frequenti sul ciclo di vita di Windows che consentirà alle persone di pagare una tariffa annuale per un piano di "Aggiornamenti di sicurezza estesi" per continuare a ricevere aggiornamenti fino al 2028.

In precedenza, quando Microsoft offriva un servizio simile per Windows 7, solo le aziende potevano acquistare il piano. Tuttavia, i privati possono pagare per mantenere Windows 10 aggiornato oltre la data di fine vita. Al momento in cui scriviamo non sappiamo quanto costerà il piano.

Cosa ti offre il piano di aggiornamenti di sicurezza estesa di Windows 10?

Se stai cercando di ottenere nuove interessanti funzionalità di Windows 10 oltre la data di fine vita, rimarrai molto deluso. Come afferma Microsoft nelle sue domande frequenti sul ciclo di vita di Windows:

Se sei un singolo consumatore o un'organizzazione che sceglie di continuare a utilizzare Windows 10 dopo la fine del supporto il 14 ottobre 2025, avrai la possibilità di registrare il tuo PC nel programma Extended Security Updates (ESU) a pagamento. Il programma ESU consente ai PC di continuare a ricevere aggiornamenti di sicurezza critici e importanti [...] tramite un servizio di abbonamento annuale al termine del supporto.

Quando paghi per il piano di aggiornamenti di sicurezza esteso, ottieni solo correzioni per exploit gravi e falle di sicurezza. I difetti più piccoli (a cui Microsoft assegna una valutazione "Moderata" e "Bassa") non verranno risolti.

Motivi per pagare il piano di aggiornamenti di sicurezza estesi di Windows 10

Ora che sappiamo cosa ti offre il piano, esploriamo alcuni motivi per cui potresti pagare, supponendo che il costo non sia preoccupante.

Le app di cui hai bisogno non sono ancora passate a Windows 11

Se dipendi da app specifiche per il tuo lavoro o hobby, ma non funzionano ancora su Windows 11, ha molto senso pagare per il supporto continuo di Windows 10. Tuttavia, assicurati che sia pianificata la migrazione a Windows 11 delle app che stai utilizzando a breve.

Se non riesci a trovare informazioni sul fatto che gli sviluppatori stiano migrando le loro app a Windows 11, invia loro un'e-mail. Se gli sviluppatori stanno abbandonando un'app, dovresti provare opzioni alternative che funzionino su Windows 11 in modo da non rimanere bloccato con un Windows 10 non supportato quando arriva il 2028.

Il tuo PC non è in grado di gestire i requisiti hardware di Windows 11

L'ostacolo più grande che le persone hanno dovuto affrontare quando hanno tentato di eseguire l'aggiornamento da Windows 10 era la rigidità dei requisiti di sistema di Windows 11. La potenza dell'hardware da sola non era sufficiente; avevi anche bisogno che il tuo hardware rispettasse specifiche misure di sicurezza, altrimenti Microsoft avrebbe dichiarato il tuo PC incompatibile.

Se non puoi ancora sborsare per il nuovo hardware, estendere il supporto del tuo sistema Windows 10 può darti tempo per risparmiare. Tuttavia, ciò dipende in gran parte da quanto Microsoft deciderà di addebitarti. Se vogliono più di $100 all'anno, sarà meglio utilizzare quei soldi su un nuovo hardware oppure puoi semplicemente ignorare i requisiti hardware minimi di Windows 11.

Motivi per passare invece a Windows 11

Anche se Windows 10 ha conquistato il cuore di molte persone, ci sono anche alcuni buoni motivi per passare a Windows 11.

Gli aggiornamenti a pagamento di Windows 10 conterranno solo correzioni di sicurezza

Come abbiamo affermato in precedenza, pagherai solo per le funzionalità basate sulla sicurezza. Ciò significa che non ci saranno più aggiunte interessanti, modifiche alle prestazioni o persino correzioni di piccoli bug di sicurezza.

Windows 11 non condivide questo problema; Microsoft lo mantiene costantemente aggiornato con nuove interessanti funzionalità e miglioramenti al sistema operativo. Pertanto, se rimani con Windows 10 perderai alcune nuove fantastiche funzionalità.

Puoi far funzionare Windows 11 come Windows 10

Se non ti piace l'aspetto o il comportamento di Windows 11, puoi renderlo più simile a Windows 10 in modo che risulti più familiare. Ciò include il download di app di terze parti per rendere Windows 11 più simile a Windows 10.

Il supporto a pagamento di Windows 10 prima o poi scadrà

Per quanto possa sembrare bello estendere il supporto di fine vita di Windows 10, questo è tutto: un'estensione. Quando il 2028 arriverà, il supporto esteso finirà e tornerai al punto di partenza. È necessario considerare se il pagamento per quegli anni in più vale l'investimento rispetto all'aggiornamento a Windows 11.

Dovresti pagare per il piano di aggiornamenti di sicurezza estesi di Windows 10?

Dato che non sappiamo ancora a quanto ammonterà il supporto esteso, è difficile dare un sì o un no a questa domanda. Tuttavia, quando il costo è fuori dall’equazione, diventa molto più semplice.

Le persone che si affidano a Windows 10, sia perché le app che utilizzano funzionano solo su di esso, sia perché il loro hardware non supporta Windows 11, dovrebbero prendere in considerazione il pagamento della quota annuale. Questa non vuole essere una soluzione permanente, ma piuttosto un modo per evitare di utilizzare un sistema operativo non sicuro finché non sarai pronto per passare a Windows 11.

Pagare per il supporto di Windows 10 nonostante Windows 11 potrebbe non essere una grande idea. Chiediti: quando Windows 10 perderà il supporto nel 2028, continuerai a utilizzare il sistema operativo? In caso contrario, puoi risparmiare un po’ di soldi ed effettuare la migrazione adesso. Se lo farai, otterrai diversi anni di sicurezza per i tuoi soldi, ma poi tornerai a non ricevere alcun supporto.

Se il costo è la tua più grande preoccupazione, potrebbe essere meglio utilizzare una distribuzione Linux per utenti Windows.