La prossima versione di Windows 10 risolverà infine la ricerca di file nel menu di avvio

Oggi, il menu Start di Windows 10 cerca solo i file nelle tue librerie e sul desktop. Nella prossima versione di Windows, cercherà ovunque sul tuo PC. Questo utilizza l'indice di ricerca di Windows esistente.

Questo cambiamento è in arrivo nel prossimo aggiornamento di Windows 10, nome in codice 19H1 e previsto per il rilascio intorno ad aprile 2019. È disponibile oggi per Windows Insider, in altre parole beta tester, come parte della build di anteprima di Insider 18267.

Il problema oggi

Il menu Start di Windows 10 cercherà l'intero Internet grazie a Bing, ma si rifiuta di cercare nella maggior parte delle posizioni sul tuo PC. Invece, cerca solo i file nelle tue librerie (documenti, download, musica, immagini, video) e sul desktop.

Vuoi trovare un file in un'altra cartella sul tuo PC? Peccato: la "migliore corrispondenza" sta eseguendo una ricerca sul Web di Bing per il nome del tuo file.

Cosa sta migliorando

Nella prossima versione di Windows 10, sarai in grado di dire al menu Start di cercare l'intero disco rigido. Questo utilizza l'indicizzatore di ricerca di Windows, che è in uso da molto tempo ma viene ignorato dal menu Start di Windows 10, per qualche motivo.

Per attivare questa funzione, vai a Impostazioni & gt; Cortana & gt; Ricerca in Windows. Sotto Trova i miei file, seleziona "Avanzato (consigliato)" e la ricerca nel menu Start, nota anche come Cortana, cercherà l'intero PC.

Microsoft afferma che selezionando l'opzione "Avanzata" inizierà "la procedura di indicizzazione una tantum". Ci vorranno circa 15 minuti affinché la ricerca inizi a restituire questi file aggiuntivi nei risultati. Se hai molti file, potrebbe essere necessario più tempo. Assicurati di collegarti prima di iniziare, l'indicizzazione è un'attività che richiede molte risorse. "

Una volta completato il processo di indicizzazione, puoi eseguire una ricerca dal menu Start e trovare i file ovunque sul tuo PC quasi istantaneamente. Windows manterrà l'indice di ricerca aggiornato automaticamente in background.

Se non si desidera cercare cartelle specifiche, è possibile fare clic qui sull'opzione "Aggiungi una cartella esclusa" ed escludere cartelle specifiche. Ad esempio, potresti voler escludere una cartella contenente file sensibili che non desideri vengano visualizzati nella ricerca. Si potrebbe anche voler escludere una cartella contenente file che cambiano frequentemente se non si desidera che Windows li sprechi indicizzandoli.

L'opzione "Impostazioni ricerca indicizzazione avanzata" nella parte inferiore di questa schermata apre l'utilità desktop di Opzioni di indicizzazione esistente.

Forse Microsoft sta finalmente prestando attenzione a ciò che vogliono gli utenti di Windows. La prossima versione ti consentirà inoltre di disinstallare più app integrate e rendere il tuo PC più veloce grazie alle migliori patch di Spectre.

Come puoi trovare i tuoi file su Windows 10 oggi

Windows ha ancora una funzione di ricerca che ti consente di trovare i file, ma Microsoft lo nasconde. Fino all'arrivo dell'aggiornamento, si consiglia di passare a Esplora file e utilizzare le funzioni di ricerca avanzate se è veramente necessario cercare i file.

Anche solo la ricerca attraverso la casella di ricerca in File Explorer troverà i file che il menu Start non lo farà. Tuttavia, per impostazione predefinita è molto lento, poiché Windows cercherà con attenzione l'intero PC.

Per velocizzare le ricerche, è possibile abilitare l'indice di ricerca. Per trovare queste opzioni, cerca nel menu di avvio "Indicizzazione" e avvia la scorciatoia "Opzioni di indicizzazione".

Per fare in modo che indicizzi le posizioni aggiuntive di Windows, fai clic sul pulsante "Modifica" e controlla le posizioni che desideri. Ad esempio, è possibile che Windows indicizzi l'intera unità C: selezionando l'opzione C: qui. Fai clic su "OK" e Windows inizierà l'indicizzazione delle tue nuove posizioni.

La ricerca sarà molto più veloce in File Explorer. Tuttavia, anche se si sceglie di indicizzare le posizioni, la funzione di ricerca del menu Start continuerà a ignorarle, fino al successivo aggiornamento di Windows 10.

La ricerca nel menu Start di Windows 10 può essere piuttosto brutta, ma l'Esplora file ha molte opzioni utili. Durante la ricerca di qualcosa, puoi fare clic sulla scheda "Cerca" sulla barra multifunzione nella parte superiore della finestra per trovare molte utili opzioni di ricerca avanzate. Ad esempio, è possibile cercare cartelle specifiche, cercare per data di modifica, specificare le dimensioni dei file e per affinare altrimenti la ricerca.

Puoi anche digitare operatori di ricerca avanzati direttamente nella casella di ricerca qui. Puoi persino salvare ricerche, che ti danno "cartelle" virtuali, puoi fare doppio clic per eseguire rapidamente una ricerca in futuro.

Puoi anche saltare la ricerca di Windows integrata e usare qualcosa di meglio, come Tutto. A differenza della ricerca del menu Start di Windows 10, cerca in tutto il PC. Fornisce un'interfaccia rapida e minimale e ha una ricerca quasi istantanea grazie a un rapido processo di indicizzazione.